si urtano sul marciapiede, 20enne torna a casa a prendere il coltello e uccide un tunisino – Libero Quotidiano

Orrore in centro a Bergamo, dove si è verificato un tremendo fatto di cronaca nera. Un uomo è stato ucciso a coltellate e il presunto omicida è stato rintracciato e fermato dai Carabinieri: il fattaccio è avvenuto lungo via Novelli, ovvero la strada che collega viale Papa Giovanni XIII con via Paglia. Le prime ricostruzioni di quanto accaduto sono inquietanti, anche se gli inquirenti devono ancora confermarle.

La vittima è un tunisino di 34 anni che stava passeggiando tranquillamente insieme alla famiglia, composta dalla moglie, la figlia minorenne e un neonato nel passeggino. Per quanto riguarda invece l’omicida, si tratterebbe di un 20enne italiano, che è stato fermato dai Carabinieri e portato in caserma per tutti gli accertamenti del caso. Stando a quanto riportato da L’Eco di Bergamo, tutto sarebbe nato per caso: i due uomini si sarebbero incrociati sul marciapiede e si sarebbero leggermente urtati.

A quel punto gli animi si sarebbero scaldati e sarebbe cominciata un litigio molto acceso, ma confinato alla sfera verbale. Dopo pochi minuti tutto sembrava essersi risolto per il meglio, ma non è stato così: il 20enne sarebbe andato a casa sua, dove avrebbe preso un coltello, dopodiché sarebbe tornato in strada dal 34enne tunisino, uccididendolo con un fendente al petto.

Articoli recenti

Storie correlate