Shoah, Draghi: “Italia rifiuta con forza ogni discriminazione”

“Il Yad Vashem testimonia gli orrori della Shoah, ma anche il via di chi si oppose. Ci ricorda il dovere della riminiscenza, della lotta all’indifferenza, del contrasto all’antisemiitismo. L’Italia è impegnata con forza nella difesa della dignità umana, nel rigetto di ciascuno struttura di odio, nel spazzatura di ciascuno discriminazione”. Così il Premier Mario Draghi, lasciando il museo dell’Olocausto a Gerusalemme dopo aver apposto la sua firma al libro d’onore.

Articoli recenti

Storie correlate