Elezioni 25 settembre, arriva il si di Sinistra Italiana al Pd 

Pieni poteri al segretario per trovare un’intesa comune contro il centrodestra: arriva il si di Sinistra Italiana al Pd ma con autonomia di programma

Per le elezioni politiche del 25 settembre arriva il si di Sinistra Italiana al Pd, con il documento annunciato in queste ore è stato redatto e diramato: Nicola Fratoianni ha il mandato esplorativo per verifiare i punti di convergenza con la coalizione guidata da Enrico Letta.

Ecco un primo stralcio: “L’Assemblea Nazionale di Sinistra Italiana da mandato al Segretario Nazionale e alla Segreteria di verificare la possibilità di stringere un accordo con il Partito Democratico sui collegi uninominali”. 

Arriva il si di Sinistra Italiana al Pd 

Un accordo “tale da contrastare con la massima efficacia possibile la forza elettorale della coalizione di destra; di lavorare perché tale accordo sia sviluppato di nuovo al M5S, e porti alla candidatura di importanti personalità del mondo del lavoro, della cultura, dell’associazionismo e dei movimenti democratici, progressisti ed ecologisti”.

L’assemblea di Sinistra Italiana ha detto si con il 61% di voti favorevoli, il 5% di astensioni. 

Confermare l’alleanza con i Verdi

E ancora: “L’Assemblea Nazionale di Sinistra Italiana dà mandato al Segretario nazionale e alla segreteria di confermare l’alleanza con Europa Verde-Verdi e di concludere con la massima celerità i passaggi necessari a trasformarla in una lista elettorale comune; di garantire in questo contesto alla lista e al nostro Partito totale autonomia in termini di programma, lista e prospettiva politica“.

Per oggi pomeriggio è previsto un incontro fra il segretario del Pd, Enrico Letta, il segretario di Si, Nicola Fratoianni e il co-portavce dei Verdi, Angelo Bonelli, inizialmente molto scettico.

Articoli recenti

Storie correlate