Omicron e reinfezioni, Iss: ecco chi rischia di più

Con la variante Omicron il rischio di contaminarsi nuovamente, dietro aver già avuto il Covid, è più elevato tra gli under 50, nelle donne, tra chi ha contratto la prima volta il infezione da oltre 7 mesi, tra i non vaccinati o gli immunizzati con una sola dose e tra gli operatori sanitari. E’ quanto emerge dal report settimanale dell’Istituto superiore di Sanità (Iss) sulla vigilanza epidemiologica di Covid-19 e l’efficacia vaccinale, ampio attualmente nella versione integrale, dal quale risulta per di più che – dal 24 agosto 2021 al 18 maggio 2022 – sono stati segnalati 489.414 casi di reinfezione, pari al 3,9% del totale dei casi notificati. Percentuale che nell’ultima settimana risulta pari a 6%, stabile rispetto alla settimana precedente.

Articoli recenti

Storie correlate